Tag

, , , , , ,

Cappon vorrebbe licenziare Saccà, il C.d.A. Rai respinge le accuse del direttore generale, mentre nello stesso tempo il Tar del Lazio decide di far riammettere Saccà al suo posto (responsabile di Rai fiction), ma la stessa Rai fa ricorso e il Tar – stavolta – gli da ragione. Agostino Saccà è finito nel mirino della magistratura (e di Cappon) per via delle intercettazioni tra lui e Berlusconi, per presunti favori del premier chiesti al dirigente della tv di Stato per assumere vallette vicine al capo del governo. La storia, in breve sintesi, è questa. Al momento della sfiducia chiesta da Cappon al C.d.A. per silurarlo, tra gli astenuti e i contrari c’era anche un certo Sandro Curzi ex direttore del Tg3 e di stampo rifondazione. Oggi, grazie alla radio svizzera, sono venuto in possesso del podcast della trasmissione “Mediatica” sulla Retedue a lingua italiana, dove Aldo Grasso spiega quello che parecchi di noi non sapevano ancora.

Radio svizzera

About these ads