Tag

,

Avevo già parlato della tipologia di spedizione “piego di libri” di Poste Italiane. Per avere qualcosa in mano ho inviato una mail a info@poste.it col seguente testo:

Volevo avere maggiori informazioni in merito al servizio “Pieghi di libri” sia in merito ai formati sia in merito alle tariffe (non presenti nel sito stesso).

Colgo l’occasione per segnalare che il sistema di spedizione “Pieghi di libri” non è facilmente rintracciabile all’interno del sito delle poste italiane, ed è posto sotto la categoria Business, nonostante sia accessibile anche ai privati (da quello che si legge gli editori hanno uno sconto del 50%).

Spero in una vostra cortese quanto celere risposta.
Distinti saluti,

La risposta è stato cortese e veloce, peccato che non abbiano soddisfatto nessuna delle mie richieste!

Cominciamo dalle pignolerie: la risposta era contenuta in un allegato .doc! Dannazione, se uno non usa Microsoft Office cosa fa? Per non parlare del fatto che quando si invia un allegato sarebbe bene anticipare la cosa. Costava tanto scrivere direttamente nelle e-mail? Per fortuna che Open Office legge i .doc, ma quello che mi lascia sbalordito è che la risposta è un copia-incolla dal sito delle poste! Fatto male per giunta, perché si notano un sacco di “a capo” che si formano copiando da questa pagina.

In pratica non hanno letto la mia domanda, perché se ti domando ulteriori informazioni e ti dico anche che la sezione “pieghi di libri” è nel posto sbagliato, l’avrò anche letta. Inoltre non vi è alcun dato (prezzo e formati).

Ancora fiducioso mando una seconda mail:

Buongiorno,
Volevo avere maggiori informazioni in merito al servizio “Pieghi di libri” sia in merito ai formati sia in merito alle tariffe (non presenti nel sito stesso), ma non per le utenze business, ma per le utenze private.

Ho già ricevuto risposta in tal senso, e vi ringrazio, ma in essa si parlava esclusivamente di come accedere alle tariffe agevolate per aziende, cosa che non è di mio interesse essendo interessato alle sole spedizioni come privato.

Spero in una vostra cortese quanto celere risposta.
Distinti saluti,

La risposta (sempre con allegato .doc) è da premio Oscar:

Gentile cliente, in riferimento alla sua richiesta con Oggetto: Pieghi di libri per privati del giorno 10/03/09 la invitiamo a chiamarci al numero 803160 (lun-sab 8-20)

Perché creare un servizio mail se poi si rimanda al numero di telefono appena si domandano particolari non presenti sul sito?

Quasi quasi mando una terza mail dicendo di essere muto! Magari mi dicono di usare i segnali di fumo o il piccione viaggiatore!

Mi rendo conto che è solo una cavolata, ma se per una semplice delucidazione uno viene trattato in questa maniera, non oso pensare per problemi più seri.

Annunci