Tag

, , , , ,

Quando – il 5 marzo scorso – K. arriva all’ospedale Fatebenefratelli per partorire il suo bimbo, dal presidio sanitario scatta un fax verso il commissariato di polizia di Posillipo che chiede “un urgente interessamento per l’identificazione di una signora di Costa d’Avorio”. Ovvero: la denuncia. Esattamente ciò che la contestatissima norma – voluta dalla Lega nell’ambito del pacchetto sicurezza, e già approvata al Senato – chiede.

Il nuovo pacchetto sicurezza fa la sua prima vittima: l’ospedale Fatebenefratelli denuncia una clandestina abusando di una legge non ancora approvata.

Annunci