Tag

, , , , , ,

Non so neanche perché ne parlo. La vicenda è sotto gli occhi di tutti, ma del cervello. Abbiamo bisogno di soldi, sia per la crisi sia per la tragedia in Abruzzo. Cosa fa la Lega? Insiste perché si sprechino quei 400 milioni (o 40 o 30 a seconda delle fonti) perché non vogliono che il referendum coincida con le elezioni europee.

Calderoli solleva problemi di costituzionalità, cioè secondo lui un referendum abrogativo non può coincidere con delle elezioni. Ho letto e riletto la costituzione, non è assolutamente vietata una cosa del genere. La costituzione parla invece di solidarietà.

Il problema loro, bisogna precisarlo, non è la costituzionalità della cosa, perché non viola alcuna norma della costituzione come già detto. Il loro problema è il raggiungimento del quorum!!!!!!

In altre parole sono sicuri che la maggior parte degli italiani la legge elettorale NON LA VUOLE! In un paese decente la cosa da fare, se si ha questa certezza come ho già spiegato, è discuterne in parlamento! Invece no, a loro va bene che una legge che verrà abrogata se raggiunto il quorum, rimanga! Incredibile, neanche Mussolini è mai stato così esplicito nel violare la democrazia.

Ora vogliono accorpare il referendum ai ballottaggi del 21. Grandioso! Per questo bisogna fare una legge (altro spreco)! Credo che sia un occasione per il PDL di dimostrare un po’ di autonomia dalla Lega. Un partito con l’8% non può stabilire le regole dell’intero paese!

P.S. Voglio aggiungere inoltre che il quorum andrebbe tolto, perché non votare non vuol dire no, vuol dire “qualsiasi cosa succeda, mi va bene”. Col quorum si dà una mano a chi non vuole che la legge cambi.

Annunci