Tag

, , , , , , , , , ,

Provinciali Pordenone

Anche a Pordenone il centro destra fa man bassa di voti. Sembrerà strano, ma mi dispiace più per Sartor che per Zanin: è stato l’unico che ha risposto alla mia mail di settimana scorsa.

Sono molto soddisfatto delle preferenze ottenute da Sam: uno che allega il programma elettorale invece che rispondere alle domande di un suo concittadino merita l’esclusione dalle elezioni, altro che candidatura. Era candidato con la Destra, evidentemente i fascisti fanno così.

Zanin merita un discorso a parte. Nemmeno lui ha risposto alle mie domande, non mi va però di fargliene un torto: è stato sempre in giro col camper guidato dalla moglie a far campagna elettorale (nel mio paesotto è venuto tre volte), per cui il tempo di rispondere doveva proprio ritagliarselo. Però ci tenevo che almeno lui rispondesse, non l’ha fatto nemmeno quando ho seguito l’ultimo suo discorso proprio sotto casa mia. Peccato! Per lui naturalmente.

Ciriani questo sconosciuto. Il nuovo, anzi, il ri-nuovo presidente della provincia praticamente non l’ho mai visto da nessuna parte. E sì che dicono ha girato eh! Tutti i giorni cercavo sue notizie nei giornali locali, ma nulla, nemmeno un minuto di campagna elettorale nel mio paese. Ma è vero? Esiste ‘sto uomo? E mi sa che esiste se doppia il povero Zanin a fine scrutinio. Ma il mio voto è zero (o) tondo come la sua faccia da pirlotto che ne sa più di te. Mi sta già antipatico, anche a voi vero? E dire che tra la fine del 2008 e l’inizio di quest’anno aveva fatto una bella manifestazione come PordenonePensa. Ma non basta: voglio di più! Voglio la sostanza! E vabbè dai, vinco facile: è del Pdl… però cazzo, quanti voti ha preso :O

Sartor. Giuro che sono davvero dispiaciuto per la sua cattiva posizione in classifica, ma davvero eh! L’ho pure votato! In fiducia s’intende: non è nemmeno del mio partito e non credo minimamente ai vari progetti autonomisti, ma mi è piaciuta la risposta alle mie domande. Cioè non le risposte, quelle erano pressoché scontate, ma che mi abbia risposto addirittura il giorno dopo la mia mail. Ho creduto alla sua voglia di comunicare personalmente con la sua gente, credo sia questo lo spirito giusto per far partecipe la popolazione alla vita politica cittadina. Ed è per questo che ha avuto il mio voto. Ero chiaramente tentennante sul segno da fare – sinistra o autonomo? – ma alla fine ha prevalso la sensazione, la pelle è quella che di solito fa fare le cazzate peggiori no? questa volta invece sono uscito dal seggio tutto sommato soddisfatto: avevo fatto il mio dovere di credere nelle persone e non nel raggruppamento politico, avevo fatto una scelta consapevole e responsabile. E sicura di perdere. Ma va benissimo così.

L’altra sera dicevo che non è stata una votazione facile. Non per il voto in quanto tale, ma è stato brutto all’uscita dal seggio elettorale. Vi racconto in due parole la storia: fate conto di trovarvi a Portici e di trovarvi la Noemi ‘de Papi che sta votando. La trovate li’, con gli occhiali scuri e un top da brivido, pronta ad entrare al seggio per la sua prima volta (il voto, naturalmente 😉 ) con padre e scorta al seguito. Ebbene io mi trovavo ad uscire dal seggio dove ho votato e mi son trovato davanti una ragazza con la scorta che stava per entrare dentro: bodyguard a destra e sinistra, blocco dei passanti e di chi stava per uscire (io e mia moglie), uno degli angeli custodi che si mette davanti alla porta per non far entrare nessuno fin quando la Noemi di turno non faceva il suo dovere. E come volevasi dimostrare scoppia la rissa. Un gruppo di ragazzi della Lega (erano della Lega, credetemi, li conosco) cerca di entrare spintonando la guardia del corpo alla porta; arriva un altro Mr. Muscolo a dar manforte al collega e iniziano a volare le prime bestemmie da parte di tutti. E io fermo di lato a gustarmi la scena.
Infine a far da paciere è arrivata la tipa della prima volta (l’ha detto lei, mica io) incazzandosi di brutto con i muscle-men perché hanno permesso alla gente di entrare. Morale della favola: ma chi cazzo era quella la’!

Comunque, la mia provincia si dovrà sopportare un altro quinquennio pidiellino, leghista, unionecentrista e pensionato. Ma vaffanculo!

Annunci