Si lo so tutti da Repubblica, ma gli altri non ne parlano, o meglio ne parlano ammorbidendo i toni.

Parliamo di indifferenza:
Così muore un innocente nell’indifferenza di Napoli

Qualcos’altro da aggiungere? Ah sì, un articolo del Corriere che addolcisce i toni, perché per il giornalista del Corriere una persona muore dissanguata in un attimo!

Passiamo alle liberalizzazioni:
Stop su polizze, credito e farmacie dietrofront a danno dei cittadini

Il passo che più mi ha colpito è questo: “la riforma delle professioni è stata appaltata direttamente agli ordini professionali”. Incredibile! Non penso ci sia altro da dire.

L’ultima chicca è questa:
I primi “exit poll” del ministero: boom di bocciati alle superiori.

No caro ministro, non è la vittoria di una scuola rigida è la vittoria delle antipatie personali dei professori. Secondo la sua dissennata legge io non avrei potuto sostenere l’esame perché una professoressa stronza, che dio solo sa perché ce l’aveva con me, mi aveva rifilato un 5 in francese (neanche materia d’indirizzo). Sa con che voto sono uscito? 81! Infatti, basta guardare il resto della mia pagella per capire: due 9, tre 8 e cinque 7.

Ma io dico, non sono abbastanza intelligenti da fare una legge che obbliga ad avere il 6 solo nelle materie di indirizzo?

Annunci