Tag

, , , , , , , ,

Oggi è spuntato un altro candidato nel Pd. È Renato Nicolini, ex assessore allo spettacolo romano, che ha deciso di dare l’annuncio direttamente dal web, o meglio, da Facebook. Con Nicolini sarebbero cinque ad oggi i candidati alla poltrona – scomoda – di segretario del primo partito d’opposizione italiano (basta ridere!): Franceschini – segretario uscente, Bersani, Marino, Adinolfi e oggi Nicolini. Come e quando raccoglierà le famose 1500 firme entro il 23 luglio (dopodomani, do you remember?) non si sa ancora, ma il suo programma è molto sostanzioso: «il Partito democratico potrebbe essere (cosa che oggi non è) il partito che sa cogliere il filo che collega i tagli alla scuola e all’università, i tagli al Fus ed a tutto il ministero per i Beni e le Attività culturali, gli attacchi alla libertà di stampa ed al sistema delle autonomie (enti locali, università, magistrature) la crisi della stessa tv privata..» Praticamente abbiamo risolto il novanta per cento dei problemi italiani.

Ma se dal lato democratico i problemi sono quotidiani, dalla parte dipietrista non sono esattamente rose e fiori. Notizia di qualche giorno fa che esiste un avversario al Di Pietro presidente Idv. Ebbene sì, qualcuno si “è permesso” di sfidare il giustiziere del Parlamento: si chiama Claudio Alberti e ha richiesto le procedure statuarie per candidarsi a presidente dell’Italia dei Valori:

Alla cortese attenzione di Ivan Rota

Gentile signore,

Le scrivo per comunicarLe la mia volontà di concorrere alla presidenza dell’IDV, come ho già annunciato ai lettori del mio blog roma2011.blogosfere.it. Per questo, Le chiedo la cortesia di comunicarmi i tempi e le procedure per poter presentare, in via ufficiale, la mia candidatura.

In attesa di un gentile riscontro, Le porgo i miei più cordiali saluti.

In fede,

Claudio Alberti

Anche Claudio lo annuncia dal web, ma a differenza di Nicolini usa “l’obsoleta” piattaforma del suo blog.

Se fallisce Marino so a chi dare il mio consenso. Dovrei farmi la tessera dell’Idv però… inconciliabile con quella del Pd?

Annunci