Tag

,

Mi dispiace ma più passa il tempo e meno trovo ci sia poi da entusiasmarsi per internet, e i suoi tifosi. Costoro in effetti paiono possedere solo un talento per il chiacchiericcio, ovvero per lo sfogo di chi apre la bocca per dargli fiato. Dunque un tipo umano che senza internet farebbe meno danni. […] E genera la presunzione di massa che l’informazione si possa ridurre a una conversazione. […] Insomma direi che il sapere lasciato a costoro regredirebbe presto al frenetico tramare di un mondo di scimmie armate di videotelefonini. Ecco perché alle già non poche sciagure di questi anni aggiungerei pure internet.

E io aggiungerei Geminello Alvi, ma tant’è…

Certa gente ragiona solo a senso unico: il loro. È inutile stare a spiegare che internet non è il mondo, ma è un mondo. Un mondo a parte forse, ma sempre meglio di certi parrucconi che si danno arie da sapientoni per il solo fatto di non avere ancora capito cosa si cela dietro internet. Nel loro mondo dorato fatto di sapienza e derubricazione ad altri di certi saperi, esiste ancora quella specie animale – nel senso peggiore del termine, noi uomini – che pensa di dare consigli a tutti solo perché sanno come riempire pagine di giornali.

Saranno giornalisti, saranno pure insegnanti, ma l’arroganza di sapere sempre come vanno le cose è implicita nell’ignoranza. Ma questo lo sappiamo.

Annunci