Tag

Non so se la notizia è già trita e ritrita, ma volevo segnalare che Punto Informatico, ex-quotidiano informatico, ha cambiato layout e tipologia, diventando più simile a downloadblog.it.

Quel che è certo è che la redazione di PI ha deciso di chiudere i battenti, perché un tale orrore non lo vedevo da italia.it. Andiamo con ordine, elencando i punti negativi:

1) Solo il cambio di tipologia è osceno. Di blog ne è pieno il mondo, di quotidiani sul web che trattano i temi di informatica no. Soprattutto in italiano.

2) Come si può organizzare un sito di questa tipologia senza mettere le date negli articoli? Ora che usciranno a gettito continuo sarà impossibile capire se una certa notizia è appena uscita o di due giorni prima

3) Le notizie vecchie sono irraggiungibili. Dove è finito il buon vecchio link “Articoli precedenti”?

4) Tema troppo chiaro. Sarà anche la regolazione del monitor, ma dopo dieci minuti mi fanno male gli occhi

5) Orribile disposizione dei riquadri. Prima di tutto si vede (solo per metà) l’inutile riquadro Hot topic, che di topic non ha nulla perché è solo una sequenza di link per ricerche preimpostate. Poi, scorrendo a metà si trova un altro riquadro dove ci sono quattro news, messe lì senza un preciso motivo. In fondo si trova quello che dovrebbe essere sempre in cima, ovvero la sezione “brevi”. Tuttavia il riquadro non ha più senso dato che tolgono la sezione brevi. La chicca, tuttavia, è il riquadro delle notizie più interessanti messo a metà nel sito, come se fosse un banner.

6) Bing come motore di ricerca interno.

7) Come conseguenza ovvia di un tale sfacelo è l’utilizzo impossibile da parte dei non vedenti e ipovedenti, cosa che dovrebbe essere prioritaria nel web 2.0

Dai commenti sembrerebbe che la versione online sia una sorta di beta, ma non era più conveniente farla testare da un gruppo di utenti fedeli prima di metterla online per evitare questo sfacelo? Sì, se dalle parti di PI gli utenti fossero trattati con rispetto (quantomeno quelli registrati), invece sono trattati come carta straccia, visto che nessun utente sapeva del restyling imminente e nessuno ha interpellato gli stessi.

Insomma, se puntano a migliorare il sito stanno sbagliando, ma di brutto.

Annunci