Tag

, , , , , , ,

Arrivo in uno dei litorali più splendidi d’Italia e non riesco, purtroppo, a godermelo fino in fondo per colpa dell’inciviltà della gente.

Da cinque giorni sono a Catania, e mi sono già girato quasi tutte le spiagge della costa etnea, una parte di quella peloritana e ovunque, da Messina a Catania, le spiagge sono sporche e con scarsa manutenzione da parte del Comune o dell’ente predisposto ad occuparsene. Sono stato invece sull’Etna e tutta questa sporcizia non esiste: non è sempre nella stessa zona, perché dunque questa differenza?

Un paio di mesi fa, amici e conoscenti catanesi mi parlavano di quanto fosse bella adesso la Plaja, di quanto fosse attrezzata per ricevere bagnanti e villeggianti, e, finalmente, essere all’avanguardia per servizio e cortesia.
Lunedì scorso ho fatto un giro per i lidi, e devo dire che la struttura che mi si è presentata davanti è davvero notevole: le strade rifatte con doppia e tripla corsia per evitare l’intasamento periodico (quanti ricordi!), i lidi rinnovati dentro e fuori, zone parcheggio quasi continue sostenute da una circolazione non più caotica ma a tratti organizzata e funzionale. Insomma, totalmente diverso da come l’avevo lasciata molti anni fa. Unico neo: l’inciviltà della gente.

Ieri sono andato a Taormina a visitare la riserva naturale di Isola Bella. Per arrivare a Taormina da Catania mi ci sono volute quasi due ore (circa 50 Km) tra coda nei caselli e nella località turistica; parcheggi praticamente inesistenti: ne abbiamo trovato solo due vicino la riserva con centinaia di auto alla ricerca del parcheggio, alla fine, dopo infiniti giri, abbiamo “infilato” le macchine all’interno del grande parcheggio proprio di fronte all’Isola Bella. Il parcheggio in questione è una spianata di terra in salita con le auto parcheggiate nel primo posto libero che si trova, spesso messe in seconda e terza fila per riempire tutto lo spazio. Tutto questo per soli 10 euro tutto il giorno. I dieci euro li hanno voluti in anticipo chiaramente! Arrivati alle dieci del mattino e andati via alle sei del pomeriggio, abbiamo dovuto aspettare che ci spostassero 5 macchine per poter uscire: siamo ritornati a Catania alle 10,30 di sera stanchi, stressati e stremati.

Però visitare queste parti vale veramente la pena, per cui, se siete in zona, fateci un salto che merita 😉

Annunci