Tag

, , , , , ,

Non è tanto la volontà di riabilitare Craxi – o santificarlo, come dice qualcuno – che si nota nei discorsi dei politici del Pdl in questi giorni, ma la forza che mettono per ribaltare la situazione in cui si è trovato l’ex segretario del Psi alla fine degli anni ottanta, con la situazione attuale del presidente del consiglio. Non c’è dubbio quale sia il fine ultimo, e Cicchitto lo rende pubblico nell’intervista a Cazzullo sul Corriere, a prescindere dalla possibilità di intitolare allo statista hammemita una strada milanese: le toghe rosse. La campagna pidiellista contro la magistratura è in pieno fermento, tanto che sul Giornale ci sono addirittura tre pagine, compresa la prima, che parlano dello scricchiolio di Di Pietro e del suo giustizialismo: “Il dossier sull’ex magistrato. La misteriosa attività di spionaggio alle Seychelles, gli strani rapporti con i Servizi, le indagini bollate come “irrituali” da una sentenza. E dopo le foto, spuntano lettere alla moglie di Contrada. Che diceva di non conoscere.

Insomma, serve un santo per santificarne un altro.