Tag

, , , ,

Ho poi sperimentato un posto dove mi lasciano dire quello che voglio, non toccano i miei pezzi, non mi censurano… a me è capitato di essere censurato, e sa da chi? Da Repubblica; alla vigilia delle elezioni del 2006 tolsero un pezzo che erano stati loro a chiedermi, mi dissero che lo trovavano troppo pessimista»

Paolo Nori, critico letterario con un passato di giornalista di sinistra (Repubblica, Il Manifesto…), ha scritto su Libero una recensione del nuovo libro di Niccolò Ammaniti. Andrea Cortellessa, critico del Manifesto e della Stampa, lo attacca sul suo blog definendo “Libero” un giornale «fecale e coprolalico», chiedendo spiegazioni a Nori. Nori non si è lasciato intimidire ed ha risposto per le rime.